Rimedi contro le mosche

Conoscere i rimedi contro le mosche è indispensabile considerata la pericolosità di questi insetti, che sono molto più insidiosi di quanto crediamo. Sebbene misurino pochi millimetri e abbiamo una vita molto breve, le mosche sono tra gli insetti più fastidiosi che possano infestare la casa o gli ambienti lavorativi. Rispetto ad altri infestanti, come i ragni, le blatte e i topi, sono meno temute e si tende a sottovalutare i rischi derivanti dal contatto con esse.

Si tratta però di una percezione sbagliata se pensiamo che le mosche, utilizzando il materiale fecale e in decomposizione per nutrirsi e deporre le uova, sono un ricettacolo di microbi, alcuni dei quali responsabili di gravi malattie come la salmonella, la tubercolosi, l’antrace e il colera.

Quando l’infestazione è di grandi proporzioni l’unico modo per risolvere il problema definitivamente e in tempi brevi è avvalersi di un servizio professionale di disinfestazione mosche come quello offerto dalla nostra impresa, che opera con serietà ed esperienza su tutto il territorio di Roma.

Rimedi contro le mosche

Nel corso della loro breve vita, le mosche possono arrivare a deporre fino a 500 uova, perciò in poco tempo ci si può trovare a dover affrontare un’infestazione molto estesa. La tempestività dell’intervento è dunque essenziale ai fini della sua efficacia. Esistono diversi rimedi contro le mosche. Alcuni sono volti ad impedire che gli insetti invadano i nostri spazi domestici, altri puntano ad eliminarli quando l’infestazione è già in atto.

Prevenzione

Per quanto riguarda la prevenzione, è chiaro che l’igiene rappresenti la prima forma di lotta contro questi insetti, che sono particolarmente attratti dagli avanzi di cibo, dall’immondizia e dai materiali organici in putrefazione. La mosca domestica adulta si nutre prevalentemente di zuccheri e di altri nutrienti della frutta, che ingerisce attraverso quella sorta di ventosa (labellum) posta in fondo alla sua proboscide, ma è ghiotta anche di carne in putrefazione e di materiale già digerito come le feci.

Vedi anche  Insetti che mangiano il legno: scopri se hai un'infestazione

Agli odiosi ditteri basta toccare per un secondo il cibo per trasmettere su di esso i germi impigliati nei loro peli, nella proboscide o presenti nelle loro feci o nella saliva. Per evitare che ciò accada, dovremmo sempre coprire con una retina gli alimenti che non possono essere conservati in frigorifero, non lasciare in giro gli avanzi di cibo se non riponendoli in appositi contenitori ed eliminare le briciole rimaste subito dopo aver consumato un pasto. Si consideri inoltre che per evitare di creare un ambiente ideale alla deposizione delle uova e allo sviluppo delle larve, ci si deve assicurare che i bidoni della spazzatura siano puliti e ben chiusi.

Come eliminare le moscherimedi contro le msoche

Le mosche sono molto più veloci di noi nell’elaborare le immagini e ciò rende la loro cattura estremamente difficile: percependo in anticipo il movimento della nostra mano e le modificazioni ambientali, anche grazie alla ricchezza di recettori presenti sui loro peli, riescono a volare via prima di venire spiaccicate. Soprattutto nei locali pubblici, il problema può essere risolto mediante l’uso di lampade elettroinsetticide o ultraviolette con piastre adesive, che intrappolano e uccidono i piccoli nemici senza spargere sostanze tossiche nell’ambiente.

Un altro rimedio contro le mosche che non contiene pesticidi e che può essere quindi utilizzato anche negli ambienti frequentati da bambini e animali è la trappola per mosche. Si tratta di un sacchetto contenente un attrattivo alimentare che funge da esca. Dopo aver riempito il sacchetto di acqua, lo si posiziona alla luce del sole, che serve ad attivare la trappola. Per gli interni è preferibile la carta moschicida, che attira le mosche per mezzo di attrattivi inodori e le imprigiona con collanti atossici.

Vedi anche  Tarme del cibo: ecco come puoi liberartene

Nei casi più gravi è necessario intervenire con prodotti a base di sostanze chimiche, come i piretroidi, che vanno nebulizzati negli ambienti invasi dalle mosche. Per usare questi prodotti in modo sicuro bisogna seguire le istruzioni contenute in etichetta e non eccedere con le dosi a causa della tossicità.

Disinfestazione mosche Roma

Con gli insetticidi in commercio si possono risolvere problemi di lieve entità, ma se riscontri la presenza di numerosi insetti, sia allo stato adulto che larvale, non esitare a contattare Disinfestazioni Roma. I nostri esperti provvederanno a trattare le zone interessate dall’infestazione con tecniche efficaci ma anche sicure per le persone e l’ambiente, risolvendo il problema in tempi brevissimi.

Con l’ausilio di metodi all’avanguardia e prodotti efficaci e compatibili con l’ambiente, la nostra azienda, esperta di pest control, è in grado di attuare strategie efficaci e risolutive rispetto all’infestazione di mosche. La lotta si basa sempre di più su interventi contro gli stadi larvali che permettono di eliminare un gran numero di larve utilizzando quantità limitate di insetticidi, a beneficio dell’ambiente.

I più efficaci larvicidi sono gli IGR (Insect Growth Regulator), che esercitano un’azione inibitrice sui processi di crescita degli insetti, impedendo alla pupa di trasformarsi in adulto. Se l’intervento contro le larve non è riuscito a bloccare l’invasione, allora si passa ai prodotti adulticidi (trattamenti ad azione residua, aerosol contenenti soluzioni di insetticida, ecc.) che vengono applicati con pompe a pressione, atomizzatori o termonebbiogeni, alternando i principi attivi per evitare le resistenze.