Topi in casa: quali sono i segnali di una possibile infestazione?

I topi sono un grande pericolo per la salute dell’uomo, ecco perché bisogna fare grande attenzione a riconoscere nel miglior modo i possibili segnali della loro presenza.
Tutti sanno che questi sono roditori che amano sgranocchiare tutto ciò che trovano nei paraggi: dal legno fino ad arrivare anche ad altri materiali che possono trovare in casa. Dunque un primo segnale che può testimoniare la presenza dei topi all’interno della propria abitazione è la presenza di oggetti morsi in maniera evidente. I segni sono inconfondibili: infatti si noterà come, ad esempio, delle strutture in legno possano essere danneggiate da morsi di topi soprattutto nella parte inferiore. Il morso del topo, generalmente, si presenta come una doppia scalanatura. Gli oggetti su cui si potranno notare delle evidenti rosicchiature di topi sono per lo più fili elettrici, ma anche tessuti, cavi ed il legno.
Un altro segno evidente che si può notare in casa e che può essere un segnale della presenza dei topi sono i loro escrementi. Si tratta di escrementi di varia forma e che non superano i 3-6 millimetri di lunghezza: questi sono neri e bisogna fare attenzione perché sono molto piccoli. Se si nota la presenza di escrementi in misura notevole, si può essere sicuri della presenza di roditori all’interno della propria casa. Va tenuto conto che i topi producono circa 80 escrementi al giorno, mentre i ratti 40.
Un utile elemento che bisogna tenere in considerazione per valutare la presenza di topi all’interno della casa è la possibilità di notare macchie evidenti. Infatti la pelliccia dei topi tende ad accumulare molto sporco e polvere: ecco perché si potrebbero notare delle macchie anche abbastanza evidenti sulle superfici dei muri. Queste sono dovute allo sporco, ma anche al grasso corporeo che viene rilasciato dai topi.
Dunque è fondamentale fare molta attenzione a valutare la presenza dei topi all’interno della propria abitazione: una traccia inequivocabile può essere anche la presenza di cadaveri di topi. Questo potrebbe essere un allarme importante, così come l’odore caratteristico che essi emanano, molto simile all’ammoniaca e poco piacevole. L‘odore è uno dei segnali più evidenti dell’infestazione da topi in quanto essi lo usano per orientarsi e per seguire dei segnali emessi tra di loro.
Esistono comunque anche delle ottime soluzioni fai da te per potersi accorgere dell’eventuale presenza di topi all’interno della casa. Basta avere a disposizione del talco o della farina: è importante ricordare che la casa dovrà essere pulita, in maniera tale da rendere questo metodo efficace. Infatti si potrebbe spargere della farina o del talco in zone dove i topi potrebbero essere presenti. Un esempio sono ambienti a contatto con l’esterno, ma anche cucine e gli spazi a ridosso dei battiscopa dei muri. In questo modo, appena il topo passerà nella zona dove c’è della farina, lascerà delle tracce inconfondibili e che saranno la prova certa della presenza dei topi in casa.
Ovviamente esistono dei metodi fai da te per combattere la presenza dei topi, efficaci soprattutto quando non sono numerosi. Nel momento in cui la contaminazione è eccessiva, è bene affidarsi ad aziende specializzate nella disinfestazione.