Come eliminare le formiche

Le formiche, piccoli esserini muniti di una forza incredibile e capaci di mettere in pratica azioni distruttive, soprattutto nel periodo estivo infestano le case, i giardini e i balconi, creando disagio e disperazione. Formando vere e proprie colonie, questi minuscoli insetti infestano le abitazioni, cooperando e comunicando tra loro in modo prodigioso. La presenza delle formiche in casa minaccia l’igiene degli spazi abitativi poichè questi spiacevoli ospiti sono attratti dall’odore del cibo e lo contaminano pericolosamente. Utilizzare insetticidi fai da te o veleni per formiche presenti in commercio non è la soluzione giusta per risolvere il problema. Questi formulati possono risultare nocivi alla salute degli abitanti la casa, rischiando di contrarre pericolose intossicazioni. Una lotta efficace alle formiche va fatta rivolgendosi alle imprese giuste che con una disinfestazione formiche oculata e repentina, ripristinano gli spazi utilizzati nel quotidiano, assicurando tranquillità e igiene nelle abitazioni.

Conoscere le formiche per eliminarle

Le formiche possono essere di colore nero, marrone, giallo o rosso, a seconda della specie di appartenenza. Il loro corpo è composto da tre segmenti: il capo, il torace e l’addome, sostenuto da sei zampe. Nell’addome è presente un organo che conserva i cibi e consente poi di rigurgitarlo per sfamare i membri della colonia. Le mascelle sono forti e in grado di masticare, tagliare, strappare e uccidere. La formica nera delle case o Ochetellus è nera, la sua lunghezza può raggiungere i 3 mm. Essa rientra nelle specie di insetti attratti dalle sostanze zuccherine, ecco perchè prende di mira i barattoli di zucchero o di miele presenti in casa. La sua riproduzione avviene mediante l’uovo che genera una larva nutrita dagli adulti. Se l’uovo è fecondato, genererà un individuo femmina, se non è fecondato genererà un maschio. Il passaggio dallo stato di uovo ad adulto può durare anche 6 settimane e dipende dalla disponibilità di cibo e dalla temperatura. Le formiche argentine o Linepithema humile sono solitamente operaie, seguono i percorsi che conducono al cibo e oltre alle sostanze zuccherine, si cibano anche di insetti, carne e frutta. Il colore del loro corpo, lungo 1,6 mm, è tendente al marroncino. Gli individui alati di questa specie sono i maschi e le femmine in grado di riprodursi. Essi nascono in primavera e dopo pochi mesi si accoppiano, aumentando il numero della loro specie. Alcuni tipi di formiche risultano particolarmente aggressive, esse possono infliggere Come eliminare le formichepunture dolorose o produrre l’acido formico che spruzzato su insetti nemici o iniettato tramite un aculeo, causa bruciature. Le formiche che contengono veleno sono le Pogonomyrmex barbatu di colore rosso e le Solenopsis invicta, possono infliggere punture dolorose agli umani, in alcuni casi anche mortali.

Vedi anche  Cosa è la malattia Lyme?

Formiche in casa, ecco come eliminarle

Eccezionali arrampicatrici, le formiche non temono di risalire le superfici verticali, le vedi camminare in fila indiana sui muri degli edifici, risalire le cortecce degli alberi, le condotte elettriche o le profondità del terreno. Può capitare di ritrovare gruppi di formiche in casa, che invadono soprattutto la cucina, attratte dall’odore delle stoviglie sporche lasciate nel lavabo o dalle briciole sparse sul piano di lavoro. Questo tipo di invasione è difficile da prevenire, avviene in modo repentino e feroce. In caso poi vi sono dei cani o dei gatti in casa, le formiche prenderanno di sicuro di mira le ciotole contenenti il cibo, contaminandone l’interno e spargendosi sui pavimenti. Eliminare le formiche che invadono le abitazioni è possibile affidandosi ai tecnici esperti in disinfestazione formiche che attueranno le mosse giuste per sterminare gli spiacevoli insetti. Le operazioni di disinfestazione formiche si avvalgono di un primo sopralluogo che serve a identificare la specie con cui si ha a che fare. Successivamente saranno erogati speciali insetticidi che vanno applicati nei posti dove avviene il passaggio delle formiche. Questi presidi sono efficaci e non nuociono ai frequentatori delle abitazioni, essendo anche ecologici quindi rispettosi dell’ambiente. Per combattere la presenza di formiche in casa sovente è consigliabile utilizzare le trappole antiformica, speciali esche per formiche che attraggono gli esserini in una scatola posizionata sul loro percorso abituale. Questo contenitore è ricco di una sostanza velenosa che viene trasportata dagli insetti anche nel formicaio, eliminando così proprio il nido.

Prevenzione

Per far sì che le formiche non tornino nei luoghi precedentemente disinfestati, bisogna prendere dei provvedimenti atti a consolidare l’igiene della casa. Eliminare le briciole dalle superfici della cucina, conservare i cibi in luoghi nascosti, in modo tale da evitare il contatto con le formiche, è doveroso per vivere in un ambiente sano e pulito. Nei luoghi di lavoro dove un‘infestazione di formiche causa anche un aumento dei costi, il massimo livello d’igiene è fondamentale sia negli ospedali, nei ristoranti che negli uffici e nei magazzini.