Come liberarsi dalle mosche: rimedi ed idee

Con l’arrivo della calda stagione, arrivano puntualmente ogni anno, moscerini e mosche: insetti davvero difficili da sopportare. Basta aprire le finestre e le porte della nostra casa per far entrare un po’ d’aria che questi inaspettati ospiti si intrufolano all’interno.

Il caldo dell’estate favorisce la crescita delle larve sia di moscerini che mosche: in meno di 24 ore, infatti, con circa 25 gradi le larve si sviluppano. Anche la velocità di riproduzione è davvero sorprendente: una mosca riproduce fino a 500 uova al giorno.

Le mosche si intrufolano nelle nostre case perché sono attratte dai cibi in maturazione e dalle bevande dolci o in fermentazione, come succhi di frutta o bibite gasate.

Per mosche e moscerini, ogni occasione è buona per svilupparsi (la completa crescita avviene in circa sette o otto giorni), per questo è importante tener d’occhio cassonetti dell’immondizia, luoghi umidi, sgorghi, bottiglie vuote o persino nei stracci bagnati; in sostanza tutti luoghi dove è possibile e favorevole la crescita e lo sviluppo di questi insetti.

Un altro fastidioso danno che recano le mosche è il passaggio di batteri indesiderati su frutta e verdura. Sebbene tali batteri non siano nocivi per l’organismo umano, fanno marcire o maturare prima tutti i prodotti alimentari su cui si posano, creando cosi un danneggiamento alle nostre dispense di cibi.

Vediamo ora alcuni consigli pratici per catturare e allontanare le mosche con repellenti naturali e non nocivi per l’ambiente.

Trappole fai date

Come detto in precedenza le mosche sono attratte dagli odori forti e dalle sostanze di sapore dolce, come ad esempio il miele, l’aceto, il vino rosso e la birra. Ora, una soluzione potrebbe essere riempire un barattolo o una ciotola con una di queste sostanze e sigillarla con della pellicola trasparente. Successivamente fare dei piccoli buchi sulla pellicola e la trappola è fatta. Le mosche saranno attratte al loro interno e rimarranno intrappolate.

trappole per mosche

Aceto e sapone

In una ciotola mescolare aceto e sapone per piatti. Il sapone riduce la tensione superficiale dell’aceto cosi in modo che le mosche quando toccheranno la superficie del liquido verranno attratte all’interno e non potranno più volare via.

Rimedio animalista contro le mosche

Se posizionate delle bucce di banana all’interno di un sacchetto di plastica, moscerini e mosche verranno attratte nel giro di pochissimo tempo dall’odore della banana. Una volta che il sacchetto sarà pieno di mosche, si potrà chiuderlo e successivamente liberare le mosche all’aria aperta. Questa è una soluzione davvero efficace per chi non vuole uccidere mosche e moscerini.